HELIOS: COME PREVENIRE RISCHI E INCIDENTI AMBIENTALI

Con “Helios, una luce per l’ambiente” è andata in onda la prima delle due puntate dedicate a “Prevenzione e rischio”.
Con il geologo Andrea Piano si è affrontato il tema del dissesto partendo da un quesito: come devono agire le istituzioni per la prevenzione dei danni? “L’urbanizzato è sempre più vicino alle zone di esondazione delle acque – ha risposto Piano –. Succede questo per l’aumento costante delle necessità. Un ritmo di crescita che si coniuga con difficoltà con gli studi sulle aree di esondazione che vengono riviste con tempistica bisecolare”. Il discorso è poi passato al ricordo dell’alluvione e alle celebrazioni del ventennale. Ci saranno momenti di ricordo, convegni e tante celebrazioni. Saranno svolte esercitazioni dei gruppi di Protezione civile di ciascuna provincia.
E’ poi intervenuto Luigi Montanini, ingegnere di Airbank azienda leader in Italia nel settore dell’antinquinamento e della sicurezza industriale. Ha ricordato l’esperienza del contenimento della perdita e sversamento di petrolio nel Lambro: nel 2010 una ex raffineria aveva sversato 2500 t di olii nel fiume. “Si era cercato di arginare con sbarramenti, usando materiale assorbente e disoliatore – ha spiegato -, Un intervento molto oneroso”. “I costi del contenimento – ha proseguito - sono imparagonabili coi costi per la prevenzione”, e ha sottolineato come la sensibilizzazione sulla sicurezza sia un punto su cui si deve lavorare molto. Ha poi spiegato che solo seguendo con puntualità i dettami dei sistemi di sicurezza si possono evitare le difficoltà.
Il messaggio emerso dalla sesta puntata di Helios è che l’approccio della popolazione è fondamentale per la prevenzione e per creare una mentalità rivolta alla sicurezza. Si può agire semplicemente, nella vita ordinaria anche con segnalazioni di anomalie che si ravvisano o indirizzando l’opinione pubblica nella direzione di spendere qualche denaro in più per la prevenzione, piuttosto che rincorrere l’emergenza con gli esorbitati costi che ne conseguono.

I podcast della trasmissione si possono riascoltare sui siti www.gaia.at.it e www.primaradio.it
Il prossimo appuntamento con “Helios, una luce per l’ambiente” andrà in onda lunedì 28 aprile con ospiti Duccio Platone geologo e tecnici della Protezione civile.
 

Ultimo aggiornamento : 15/04/2014  
A cura di : Divulgazione e Informazione 2  

<< PAGINA PRECEDENTE