HELIOS: RIFIUTI ZERO, ITALIA ALL'AVANGUARDIA

Lunedì 19, su Primaradio con “Helios. Una luce sull’ambiente” si è affrontato il tema dei rifiuti. “Rifiuti zero”. Ricca la prima puntata che ha affrontato il tema di maggio.
Ospite d’apertura ricercatore della scuola agraria del Parco di Monza Enzo Favoino, uno dei massimi esperti europei in questa pratica. Dove nasce lo slogan rifiuti zero? “Da strategie di management volte alla massima riduzione di scarti aziendali”. Sono state tante, ha proseguito Favoino, le aziende e gli enti che hanno iniziato a seguire questa metodologia. L’Italia è all’avanguardia in questa direzione con 220 comunità che hanno adottato questa pratica: Italia e California sono i massimi esempi mondiali. “Siamo penalizzati – ha aggiunto - dalle medie statistiche anche se l’Astigiano è un leader trainante in questa direzione. Il Porta a porta è il trampolino di lancio dei rifiuti zero. Esempi di tecniche che portano al rifiuto zero sono tutti quei negozi che ricaricano smettendo di vendere confezioni.
I paesi del Bric (Brasile, Russia, India, Cina) stanno acquisendo altissimi livelli di consumo con grande pressione sull’approvvigionamento di materie prime. Solo attraverso il riciclo si può garantire la disponibilità di materie prime anche a paesi, come l’Italia, dove le risorse naturali sono limitate.

Seconda ospite è stata Patrizia Lo Sciuto coordinatrice nazionale del Giro d’Italia delle buone pratiche Rifiuti zero. “Saranno 11 le tappe dal Nord al Sud con il ciclista Danilo Boni attraverso l’Italia in sella alla bicicletta elettrica Frisbee per portare i riconoscimenti alle aziende rifiuti zero. “Noi – ha detto Lo Sciuto – abbiamo valutato i criteri usati, premiando chi ha attuato buone pratiche al fine di contenere al massimo la produzione di rifiuti. Si potrà seguire il viaggio su www.girowasteitaly.org!”.
Pillola cinematografica di Francesco Giaj Via di CinemaAmbiente: “Trashed” di Candida Brady.

Lunedì 26 alle 12,15 seconda puntata di Helios dedicata a “Rifiuti zero” con Roberto Cavallo e Rossano Ercolini, maestro di scuola elementare che nel 2013 è stato insignito del Goldman Environmental Prize, prestigioso premio ambientale che non veniva assegnato a un italiano dal 1998
 

Ultimo aggiornamento : 21/05/2014  
A cura di : Divulgazione e Informazione 2  

<< PAGINA PRECEDENTE