I NUOVI OBIETTIVI DI GAIA

Reduce da una anno che ha fatto segnare un’importante crescita nelle quantità di materiale lavorato (+25% rispetto al 2013 al solo polo di Valterza-Asti), e dopo una serie di incontri sul territorio, Gaia spa sta per convocare tutti i Comuni soci per la definizione conclusiva del Piano industriale 2015-18.
L’obiettivo dell’azienda astigiana è quello di puntare ad un ulteriore aumento dei quantitativi di rifiuti da trattare e così riuscire a contenere le tariffe, com’è avvenuto in questi ultimi anni. Per questa indicazione di programma risulta però necessario, un adeguamento degli impianti. Il polo di trattamento rifiuti di Valterza e l’impianto di compostaggio a San Damiano sono attivi da oltre 12 anni: per entrambi è necessario rimettere a nuovo le attrezzature ormai logore e, con l’occasione, è stato progettato un adeguamento che possa ampliare e rispondere alle nuove esigenze di lavorazione.
Per evitare di pesare sulle casse dei Comuni, sempre più in difficoltà con gli equilibri di bilancio, Gaia spa ha individuato nell’ingresso di un socio privato la possibilità di ottenere i fondi necessari per raggiungere gli obiettivi: gli investimenti previsti nel piano industriale del prossimo triennio, sono di circa 11 milioni di euro.
Attesa a inizio marzo l’assemblea con i Comuni soci per l’approvazione di questo documento e l’inizio del nuovo corso.
 

Ultimo aggiornamento : 17/02/2015  
A cura di : Divulgazione e Informazione 2  

<< PAGINA PRECEDENTE