Novità normative

 

E' entrata in vigore la legge n. 28 el 24/03/2012 in materia di "Misure straordinarie e urgenti in materia ambientale”.

L'art. 2 della Legge 24 marzo 2012, n. 28 "Misure straordinarie e urgenti in materia ambientale" ha prorogato il divieto di commercializzazione dei sacchi non biodegradabili per l'asporto merci (cd. shopper), che non rispondano ai criteri fissati dalla normativa comunitaria, fino all'emanazione, entro il 31 dicembre 2012, di un decreto interministeriale.

La disposizione è limitata alla commercializzazione di alcune tipologie di sacchi:

a) dei sacchi monouso per l'asporto merci realizzati con polimeri conformi alla norma armonizzata UNI EN 13432:2002, secondo certificazioni rilasciate da organismi accreditati;

b) dei sacchi riutilizzabili realizzati con altri polimeri che abbiano maniglia esterna alla dimensione utile del sacco e spessore superiore a 200 micron se destinati all'uso alimentare e 100 micron se destinati ad altri usi;

c) dei sacchi riutilizzabili realizzati con altri polimeri che abbiano maniglia interna alla dimensione utile del sacco e spessore superiore ai 100 micron se destinati all'uso alimentare e 60 micron se destinati agli altri usi.

Alfine di favorire il riutilizzo del materiale plastico proveniente dalle raccolte differenziate, i sacchi realizzati con polimeri non conformi alla norma armonizzata UNI EN 13432:2002 devono contenere una percentuale di plastica riciclata di almeno il 30%  (uso alimentare) e del 10% (uso diverso).

L'articolo prevede specifiche sanzioni amministrative in caso di violazione del divieto di commercializzazione dei sacchi non conformi a quanto disposto dalla norma.

[FONTE: www.accredia.it]

 

 

Ultimo aggiornamento : 07/05/2012  
A cura di : SGQAS -1