Organismo di Vigilanza

L’ ORGANISMO DI VIGILANZA (ODV) NEL SISTEMA DEL D.lg. N. 231
L’art. 6 del d.lg. n. 231 prevede che l’ente possa essere esonerato dalla responsabilità amministrativa conseguente alla commissione dei reati tassativamente indicati, se l’organo dirigente – prima della commissione del reato - ha, fra l’altro:

  1. adottato modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenire i reati considerati;
  2. affidato il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del modello e di curarne l’aggiornamento ad un “organismo dell’ente dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo”.


Le attività che l’Organismo è chiamato ad assolvere, possono così schematizzarsi:

  • disamina in merito all’adeguatezza del modello, ossia della sua reale (e non meramente formale) capacità di prevenire i comportamenti vietati;
  • vigilanza sull’effettività del modello, che si sostanzia nella verifica della coerenza tra i comportamenti concreti ed il modello istituito;
  • analisi circa il mantenimento nel tempo de i requisiti di solidità e funzionalità del modello;
  • cura del necessario aggiornamento del modello, nell’ipotesi in cui le analisi operate rendano necessario effettuare correzioni, integrazioni ed adeguamenti.

Le principali caratteristiche dell'ODV

  1. La posizione dell’ODV nell’ambito dell’ente deve garantire l’autonomia dell’iniziativa di controllo da ogni forma d’interferenza e di condizionamento da parte di qualunque componente dell’ente (e in particolare dei soggetti apicali);
  2. l’Organismo deve essere qualificato professionalmente per poter svolgere efficacemente l’attività assegnata;
  3. il rapporto con gli organi societari è su base continuativa (l’ODV deve predisporre una relazione informativa, su base almeno semestrale, per l’organo dirigente e per il Collegio sindacale);
  4. l’Organismo deve avere libero accesso presso tutte le funzioni della Società - senza ne-cessità di alcun consenso preventivo - onde ottenere ogni informazione o dato ritenuto necessario per lo svolgimento dei suoi compiti.

L'ORGANISMO DI VIGILANZA DI GAIA:
dott. commercialista Carlo Baù (Presidente)
curriculum
- dichiarazione

ing. Giorgio Gaetani
curriculum
- dichiarazione

Per scrivere all'ODV: odv@gaia.at.it

 

Compensi Organismo di Vigilanza

Ruolo Presidente OdV Membro OdV Membro OdV
Cognome e Nome Ubaldo Marra* Carlo Baù** Giorgio Gaetani
Compenso annuo 3.500 Euro € 3.500 Euro € 3.500 Euro
*deceduto novembre 2015 **(presidente dal 19/01/2016)
Dati relativi agli incarichi componenti Organismo di Vigilanza ex D.lgs 231/2001  e il relativo trattamento economico complessivo, oltre a oneri di legge e rimborso spese viaggio

 

Ultimo aggiornamento : 13/12/2016  
A cura di : Webmaster GAIA - Comunicazione