Ricerca


GAIA ha sempre puntato sulla ricerca per mantenere al passo con i tempi e ottimizzare i costi di gestione il sistema integrato per la gestione dei rifiuti.

In quest'ottica in passato sono stati fatti studi di LCA in collaborazione con il Politecnico di Torino, diversi stagisti hanno fatto esperienza sul campo che poi hanno tradotto in tesi di laurea studiando le attività di GAIA, sono stati predisposti piani di sviluppo degli impianti con le BAT (Best Available Tecnology) e relative prove di tecnologie sperimentali.

Il 2010 ha visto il raggiungimento di un importante traguardo nell’ambito della ricerca e sviluppo: il progetto di regolazione dell’umidità dei rifiuti e di ottimizzazione della produzione di biogas, elaborato da GAIA in collaborazione con il Politecnico di Torino, ammesso al finanziamento da parte della Commissione Europea – programma LIFE+.

Il progetto, denominato Bio.lea.R, prevede di gestire in modo sperimentale parte della discarica in via di completamento per circa 4 anni, in modo da verificare su scala reale la possibilità di regolare la produzione di biogas, con notevoli benefici dal punto di vista economico, gestionale e ambientale. Infatti, ci si attende un incremento della produzione di energia elettrica da parte della centrale di recupero e una riduzione della durata del periodo di gestione post operativa.
A livello ambientale ciò significa ridurre le emissioni incontrollate da parte della discarica di gas che generano l’effetto serra e concentrare gli inter-venti di gestione e ripristino della copertura in un numero di anni sensibilmente inferiore rispetto ad una discarica gestita in modo convenzionale.
Per ulteriori approfondimenti
www.biolear.eu

Ultimo aggiornamento : 2/7/2012  
A cura di : Webmaster GAIA - Comunicazione