Risultati Biolear

L'OBIETTIVO

DISCARICA SOLO 15 ANNI DI POST GESTIONE
L'azienda astigiana GAIA spa e il Politecnico di Torino, con il contributo Life della Commissione Europea, sperimentano l'umidificazione dei rifiuti in discarica. Il programma “BIO.LEA.R.” verificherà sul campo i risultati di una discarica gestita come bireattore. Il sistema da costruire ha due aspetti che lo differenziano rispetto ad una gestione convenzionale della discarica: la possibilità di regolare l'umidità dei rifiuti e il potenziamento del sistema di captazione del biogas.

In questo modo, un processo che normalmente impiega dai 30 ai 100 anni per svilupparsi completamente, può compiersi in tempi sensibilmente più brevi, riducendo il periodo di post gestione della discarica a 15 – 30 anni. Ciò consentirà anche un rendimento maggiore del motore che recupera il biogas per trasformarlo in energia elettrica e, non ultimo, ridurrà le emissioni in atmosfera causa dell'effetto serra. L'umidificazione dei rifiuti dovrebbe infatti generare biogas in quantità più elevata e concentrata nel tempo.

La quantità di gas frutto della degradazione della frazione organica dei rifiuti è sempre la stessa, ma se si concentra nei primi anni successivi alla chiusura della discarica, significa che negli anni seguenti le emissioni diventano progressivamente trascurabili.

La sperimentazione che Gestione Ambientale Integrata dell'Astigiano Spa (GAIA) sta conducendo porterà a verificare il raggiungimento (o meno) di tre obiettivi principali: più energia da biogas, riduzione della carbon footprint della discarica e stabilizzazione più rapida dei rifiuti.

Per le informazioni aggiornate

Ultimo aggiornamento : 29/08/2013  
A cura di : Webmaster GAIA - Comunicazione