SA8000-Fornitori

La norma SA8000 richiede a GAIA, in qualità di azienda certificata, di attuare una serie attività per il coinvolgimento ed il monitoraggio dei fornitori (ed eventualmente subfornitori) sui temi della responsabilità sociale.
Tale impegno deve essere supportato da idonee registrazioni che attestino l’impegno del fornitore a:Tale impegno deve essere supportato da idonee registrazioni che attestino l’impegno del fornitore a:
  1. Conformarsi a tutti i requisiti della norma SA8000;
  2. Partecipare alle attività di monitoraggio aziendale che GAIA intende attuare;
  3. Implementare tempestivamente azioni di rimedio e/o correttive, con riguardo ad ogni non conformità rispetto ai requisiti della norma SA8000;
  4. Informare prontamente ed in modo esauriente GAIA di qualsiasi rilevante relazione economica con altri fornitori/subfornitori.

Inoltre il fornitore deve dare comunicazione di eventuali lavoratori a domicilio, per i quali la norma prescrive che debbano accedere ai medesimi livelli di tutela garantiti al personale impiegato direttamente.

Al fine di verificare la conformità allo standard SA8000 dei propri fornitori si sono evidenziate alcune categorie, ritenute maggiormente sensibili sulla base dell’esperienza lavorativa di GAIA e di quanto evidenziato dalla realtà nazionale e locale, ovvero:
- ditte di artigiani;
- ditte operanti nell’edilizia;
- ditte di trasporto e smaltimento.
Verso tali tipologie di fornitori, a campione, si attua una campagna di monitoraggio e coinvolgimento, con cadenza annuale, attraverso l’invito a compilare un questionario informativo, le cui risultanze sono analizzate nelle riunioni periodiche del Comitato per la responsabilità sociale (SPT_GAIA).
 

Prima dell’emissione dell’ordine di acquisto, GAIA richiede a tutti i fornitori di compilare e sottoscrivere il documento di AUTOCERTIFICAZIONE DI POSSESSO DEI REQUISITI, che riporta al punto 15):

Il sottoscritto…[dati anagrafici]….

DICHIARA

consapevole della responsabilità penale in cui incorre chi sottoscrive dichiarazioni mendaci e delle relative sanzioni penali previste dall’articolo 76 del D.P.R. 445/2000, nonché delle conseguenze amministrative di decadenza dai benefici eventualmente conseguiti al provvedimento emanato, ai sensi del D.P.R. 445/2000, che i fatti, stati e qualità riportati nei successivi paragrafi corrispondono a verità:

… [omissis]…

15) di aver preso piena ed integrale conoscenza e di accettare incondizionatamente le clausole e le prescrizioni contenute nel “Codice etico ” e nella “Politica Qualità Ambiente Sicurezza Responsabilità Sociale” di G.A.I.A S.p.A, nonché nella informativa specifica per i fornitori, consultabili e scaricabili dal sito: www.gaia.at.it.


Qui è possibile scaricare il testo dell’informativa specifica per i fornitori di GAIA S.p.A.: CIRCOLARE n.1/2015.
 

Ultimo aggiornamento : 22/09/2015  
A cura di : Webmaster GAIA - Comunicazione