Storia

GAIA S.p.A. nasce in seguito alla trasformazione per scissione del C.S.R.A. (Consorzio Smaltimento Rifiuti Astigiano) che dal 1978 ha gestito rifiuti in provincia di Asti. All'inizio i comuni soci erano solo tre (Asti, Baldichieri, Tigliole) a cui, progressivamente, si sono aggiunti tutti i Comuni del bacino astigiano (115) per un totale di circa 210.000 abitanti.

In seguito alla legge della Regione Piemonte n.24/2002, con Delibera n.11 del 11/11/2004 il CSRA si è trasformato in due nuove entità: GAIA, la società per azioni con il compito di gestire gli impianti di trattamento, recupero e smaltimento rifiuti della provincia di Asti; CBRA (Consorzio di Bacino dei rifiuti dell'Astigiano) con compiti di indirizzo e governo sulla raccolta dei rifiuti in tutto il bacino astigiano.

Nel febbraio 2017 c'è stata una grande rivoluzione nell'assetto societario di Gaia spa. Iren Ambiente, aggiudicandosi il 45% del pacchetto azionario dell'azienda pubblica astigiana, ha segnato l'ingresso di un socio privato come azionista di maggioranza relativa. Iren Ambiente è il “socio privato operativo industriale” fino al 2032.

Ultimo aggiornamento : 02/03/2017  
A cura di : Divulgazione e Informazione 2